Strumenti personali

foto-001.jpg
foto-002.jpg
foto-003.jpg
foto 004
foto 005
foto 006
Tu sei qui: Home / Notizie / Progetto defibrillazione precoce

Progetto defibrillazione precoce

PERCHE' LA DEFIBRILLAZIONE

L'arresto cardiorespiratorio improvviso è una delle principali cause di morte nei paesi industrializzati, con stima di pazienti colpiti in Italia pari a 58.000 all'anno (dato 2010) e cioè 156 al giorno (uno ogni 9 minuti).

Ogni minuto che passa dal momento dell'insorgere dell'arresto cardiaco, si riduce del 10% la possibilità di sopravvivenza di un individuo e, quindi, dopo 1O minuti la possibilità di vita è ridotta a rarissimi casi.

La morte improvvisa è dovuta, nella maggioranza dei casi, ad un'aritmia cardiaca chiamata fibrillazione ventricolare, che può anche essere il primo, e purtroppo fatale, sintomo di un problema di cuore. I meccanismi elettrici che regolano il battito cardiaco possono ad un certo punto "impazzire"...

... ed il cuore non è più in grado di pompare adeguatamente il sangue. La persona colpita cade a terra incosciente e, se non si interviene adeguatamente, muore entro 1O minuti circa. L'unico modo per interrompere l'aritmia e quindi salvare la vita è quello di erogare, con un defibrillatore, una scarica elettrica sul torace in questo breve lasso di tempo, che è talmente breve da rendere inutili, nella maggior parte dei casi, i pur efficaci sistemi di emergenza presenti nel nostro Paese.

Il successo del trattamento è quindi legato al tempo: abbiamo a disposizione pochi minuti per salvare una vita.

In caso di malore è quindi necessario allertare il più rapidamente possibile il sistema dell'emergenza territoriale chiamando il 112 e fornendo poche, ma chiare informazioni: soggetto cosciente od incosciente, eventuali sintomi, il luogo ed il numero di telefono per essere eventualmente richiamati. Allertare il 112 è il primo e più importante anello di quella che viene chiamata catena della sopravvivenza:

Se manca questo anello o se viene attuato in ritardo, tutte le manovre successive possono essere inutili.

L'Amministrazione Comunale di Flero ha acquistato un defibrillatore pubblico con apposita teca posizionandolo sotto il portico del Municipio e installato il defibrillatore donato dall'Associazione Mondo Bambino alle nostre scuole in analoga teca posizionata nei pressi della scuola media, della palestrina e del teatro Comunale Le Muse (vedi planimetria)

L'obiettivo è garantire, anche attraverso il "Progetto di defibrillazione precoce", sicurezza ed efficaci interventi ai cittadini.

La dislocazione dei defibrillatori è stata individuata con il contributo di Areu ed intende costituire una rete in grado di iniziare a coprire in maniera appropriata il territorio del Comune di Flero.

Il progetto è avviato grazie all'adesione e la disponibilità manifestate dalle Associazioni di volontariato, da singoli cittadini, dalle Scuole, dal Cosp di Flero, dai dipendenti Comunali che in modo spontaneo e concreto hanno partecipato ai corsi di abilitazione.

Per informazioni e per aderire al progetto: segreteria@comune.flero.bs.it

               

Azioni sul documento

 

Links

Comune di Flero (BS)

Piazza IV novembre, 4
25020 Flero (BS)
Tel.030 2563173 | Fax.030 2761200
P.IVA 00869010173
IBAN IT 74 U 02008 54511 000002879098
Codice univoco ufficio per Fatturazione Elettronica
Posta Elettronica Certificata
Scrivi al Comune